• BANANA FROZEN DAIQUIRI •

CoverCocktailhistory

BANANA FROZEN

Tra storia e leggenda Il Banana Frozen Daiquiri è uno dei cocktail più conosciuti e longevi del mondo. Nacque all’inizio degli anni Trenta all’Avana al mitico El Floridita, storico ristorante di pesce e cocktail bar dell’Avana vecchia, celebre per aver ospitato più volte le bevute di Ernest Hemingway. La leggenda narra che a inventare il cocktail fu Costantino Ribalaigua, per gli amici Costante, immigrato catalano, diventato proprietario del bar nel 1918 dopo aver fatto anni di gavetta come “cantinero”. Il bar divenne poi una scuola di barman altamente qualificati, specializzati in cocktail preparati con succhi di frutta fresca e rum.

OFFERTA SPECIALE BLUÈ Per chi ama la storia… il  Banana Frozen Daiquiri costa solo 5 euro. Ma se rispondi a una domanda del barista (riguardante la storia del cocktatil), il prezzo crolla: solo 4 euro!

INGREDIENTI                                                                           GRADO ALCOLICO

Rhum chiaro                                                                              9,8° Crema di banana Succo di limone o lime (a scelta) Banana fresca

PREPARAZIONE Viene preparato direttamente nel frullatore: niente di più facile. Unica cosa da sapere: la crema di banana è un liquore, con gradazione dai 15° ai 28°, ottenuto dall’infusione di acqua, alcol, fiori, erbe e aromi naturali.

“Mi basta un solo bicchierino per ubriacarmi. Il problema è che non mi ricordo se è il trentesimo o il quarantesimo”

George Burns, pseudonimo di Nathan Birnbaum (New york, 20 Gennaio 1896 – Los Angeles, 9 Marzo 1996) è stato un comico e attore statunitense

Annunci

• DAIQUIRI •

Green alchohol cocktail with splash and green lime isolated on whiteParlando del Daiquiri, posso raccontarvi di uno dei cocktail che in assoluto è diventato un’icona in mezzo a tanti grandi classici.

Le sue origini sono le stesse dei sigari, della salsa… e ovviamente del RUM!  Cuba!

La ricetta è praticamente la base di qualsivoglia drink con all’interno del suo nome la parola “SOUR“.

 

MR. JENNING COX

Si racconta che il cocktail fu creato da un uomo di nome Jenning Cox, residente a Cuba, il quale lo inventò nel lontano 1890 mentre intratteneva alcuni ospiti. Ma in realtà, come sostenuto da sua nipote qualche anno più tardi, la ricetta (come ogni grande invenzione) derivò da un’originale soluzione ad un problema.

Mr. Cox si accorse mentre preparava il drink che aveva finito il Gin (usato per un cocktail che si presume fosse un antenato del White Lady) e si avvalse del primo distillato disponibile al momento.. il RUM!

Per la preparazione usò il Rum BACARDI, che fino alla rivoluzione cubana e all’ascesa al potere di Fidel Castro era il Rum di prima scelta a Cuba, ma ad oggi ogni locale propone la sua variante con qualsiasi tipo di Rum bianco presente sul mercato per cercare di riprodurre la ricetta.

Il mio consiglio finale è quello di mettere le mani su una bottiglia di “Bacardi Superior 1909 Heritage Limited Edition”, per un’esperienza pressoché identica a quella del Daiquiri originale.

 

RICETTA ORIGINALE                                                         RICETTA MODERNA

2 Oz.  Rum Bianco                                                               1,1/2 Oz. Rum Bianco

1 Oz. sciroppo di zucchero di canna                                    1/2 Oz. Triple sec.

1 Oz. Succo fresco di lime                                                    1 Oz. Zucchero liquido

1 Oz. Succo fresco di lime

 

• BLACK RUSSIAN •

black russianIl Black russian, chiamato così per i suoi ingredienti che sono la vodka e  liquore al caffè (liquore al caffè), è un cocktail che si narra sia stato inventato da un barman belga intorno agli anni ’90 in onore di un ambasciatore americano in visita a Lussemburgo per un importante incontro politico tra quest’ultimo ed i membri della monarchia parlamentare.

Cocktail on the rocks dal gusto forte e deciso, si può definire un ottimo digestivo, grazie alla presenza della kahlua, che ricorda il nostro amato espresso.

Da provare la sua variante White russian con top di panna in sospensione.

BLACK RUSSIAN                                                     WHITE RUSSIAN

1, 1/4 oz.  Vodka                                                       1, 1/4 oz. Vodka

3/4 oz.  Kahlua                                                          3/4 oz.  Kahlua

.                                                                                  Top Panna fresca

• KIR•

KIR3Questo cocktail tipico della regione della Borgogna venne rinominato Kir grazie al prete della città di Dijon, eroe della resistenza francese nel secondo conflitto mondiale, tale Félix Kir, divenuto poi sindaco della città dal ’45 al ’68.

La storia tramandataci racconta di come Félix fosse anche un grande estimatore dei prodotti locali e che era solito servire ai suoi importanti ospiti dell’aristocrazia e delle alte sfere militari francesi un drink a base di vino bianco e liquore di ribes nero, la “Crème de Cassis”. Vedendo la passione espressa dal parroco durante la preparazione del drink e assaporando il perfetto equilibrio tra l’acidità del vino bianco e la dolcezza del liquore della Borgogna, tali ospiti incominciarono a riprodurre quest’ultimo nelle loro case in ogni zona della Francia, dandogli per l’appunto il nome “KIR”.

“Crème de Cassis”

La Crème de Cassis è un liquore dolce, scuro e viscoso, prodotto dalla fermentazione naturale dei ribes neri lasciati macerare in Acqua di Vite. Una volta completato il processo il liquore viene filtrato, zuccherato e ulteriormente colorato con la buccia ed i semi del ribes. Il risultato è un liquore dolce dalla gradazione alcolica del 20%.

Ricetta Originale                                                        Ricetta Moderna   

KIR                                                                               KIR  ROYAL

½ oz Crème de Cassis                                                ½ oz Crème de Cassis

4 oz Vino Bianco                                                          4 oz Champagne

• CUBA LIBRE•

cuba libreLa storia di Cuba Libre (Cuba Libera) risale al 1898 quando le truppe americane aiutarono a liberare l’isola di Cuba dal dominio spagnolo.

Una delle tante storie recita così:

Una sera un gruppo di soldati statunitensi che erano fuori servizio, Corps Riders, capitarono in un bar dell’Avana. Fausto Rodriguez, un giovane soldato, ricordò che il capitano Russell ordinò del rum, Coca-Cola, ghiaccio e una fetta di lime.

Il capitano bevve con molto piacere così che suscitò l’interesse dei soldati attorno a lui.

Rum e Coca-Cola è stato un successo immediato per tutti i soldati. Quando ordinarono un altro giro, un soldato propose un brindisi per la nuova Cuba liberata.

PER CUBA LIBRE” , il capitano alzò il bicchiere e così cantarono il grido di battaglia che aveva ispirato i soldati vittoriosi nella Guerra d’Indipendenza.

Si presume quindi che a questo cocktail è stato dato il nome di CUBA LIBRE a causa della liberazione dell’isola dal dominio delle truppe spagnole.

Ricordiamo che oltre al rum bianco, la Coca Cola e il lime inizialmente nella ricetta erano presenti anche alcune gocce di Angostura.

RICETTA ORIGINALE                                                           RICETTA MODERNA

4cl Rum Bianco                                                                      4cl Rum Scuro

Dash di Angostura bitter                                                        Squeeze di LIme

Squeeze di LIma                                                                    Top di Coca-Cola

Top di Coca-Cola