• NOTE SUL TERRITORIO • Filippo Gimigliano

Musica, giovani, emozioni

La rubrica NOTE SUL TERRITORIO vuole essere lo strumento per conoscere e scoprire i talenti che questo ricco territorio ha da offrire.

Filippo Gimigliano, cantante dei Poco di Buono, 23 anni, nato a Segrate

La sua ragione? ..la Musica

FILIPPO GIMIGLIANO

Da quanti anni vivi per la musica?

Dalla seconda media. Ho iniziato ad amare la musica dopo due momenti in particolare; il mio primo concerto di Vasco Rossi e Fabrizio Moro a Sanremo.

Che cos’è per te la musica?

Come dice una frase del nostro primo singolo, La pazzia,  “Sei tutto il mondo tu, sei sopra al sole tu, la mia ragione”.

La Pazzia, Poco di Buono

Vivi di musica? È la tua professione?                                    

Sto ancora studiano, mi sono laureato a Giugno in Filosofia e ora mi sto specializzando in marketing, la musica non è ancora diventata la mia professione. Per ora do ripetizioni e guadagno qualcosa suonando.

Suonare gratis, si o no?

Suonare gratis i miei inediti? Corro!!
Se invece devo cantare le idee degli altri allora lo prendo più come un lavoro e quindi preferirei il locale mi pagasse 😉

La serata che ti ha dato più emozione?

“Concerto per Chiara”. Chiara, una nostra amica scomparsa a 16 anni,  A lei abbiamo dedicato una canzone e nel 2010 un intero concerto, una serata davvero ricca di emozioni.

I tuoi progetti

Sta per uscire il nostro primo album. Vogliamo farci conoscere portando in giro le nostre canzoni e suonando in tantissime manifestazioni televisive e non.

POCO DI BUONO

I tuoi genitori cosa pensano della tua scelta di essere musicista?

Mi sostengono e appoggiano il mio sogno – sorride – Sono sempre stati fin troppo clementi.

La canzone che ti emoziona sempre cantare / ascoltare

Sally di Vasco Rossi e Io ti penso qua, un nostro pezzo che parla di un amore finito.

Cosa pensi dei Talent?

Sono una carneficina. Quante persone sono passate dai talent e di quanti ti ricordi? Sono molto rischiosi. Tanti ragazzi che si mettono in gioco con il solo scopo di farne prevalere uno. Comunque.. W la coerenza, li guardo tutti, faccio provini credendoci perché oggi, alla fine, rimane l’unico modo per emergere.

Quanto conta la personalità in un artista?

Tutto. Puoi avere la voce che vuoi ma se non comunichi e non hai personalità non arrivi al pubblico. Io, con le mie canzoni e con i miei testi, punto tutto su questo, emozionare chi mi ascolta.

Le parole di una canzone..

Si cade per rialzarsi e cambiare il mondo intorno a noi
Poco di Buono

È strano ma per noi sai, tutto l’infinito finisce qui
La noia – Vasco Rossi

Poco di Buono
https://www.facebook.com/PocodibuonoPDB?fref=ts

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...